Carta dei Servizi

La Carta dei Sevizi è uno strumento a tutela del diritto della salute e prevede l’obbligo della sua formulazione da parte dell’Azienda assistenziale erogante, l’individuazione dele modalità di accesso da parte di pazienti e l’identificazione di indicatori e di standard di qualità per il monitoraggio della qualità delle prestazioni.

L’obiettivo qualità sarà perciò la linea-guida a cui si ispireranno tutti gli atti della Direzione Amministrativa e Sanitaria, sapendo di poter contare sulla professionalità degli operatori coinvolti. L’attività assistenziale si basa su regole comuni, uguali per tutti, senza discriminazione alcuna.

Laddove possibile, è garantito il diritto di scelta dell’utente sia per quanto attiene la scelta del medico che del luogo di ricovero. Si incoraggia la partecipazione dell’utente alle problematiche dell’attività assistenziale consentendogli, nel rispetto delle vigenti norme, l’accesso alle documentazioni che lo riguardano, invitandolo a produrre proposte e suggerimenti per il miglior funzionamento del servizio.

Tutta l’organizzazione delle attività assistenziali è tesa a rispettare criteri di efficienza ed efficacia con periodica verifica della qualità delle prestazioni. Sulla base dei principi sanciti dalla Direttiva del Consiglio dei Ministri del 27/01/1994, viene impostata l’attività della Casa di Cura e vengono fissati gli obiettivi di miglioramento qualitativo, di cui la presente Carta dei Servizi costituisce il presupposto.

  • Eguaglianza: i servizi sono erogati secondo regole uguali per tutti a prescindere dal sesso, razza, lingua, religione, opinioni pubbliche.
  • Imparzialità: nell’erogazione del servizio verso gli utenti è tenuto un comportamento obiettivo, imparziale, neutrale.
  • Continuità: i servizi sono erogati garantendo la continuità assistenzialeDiritto di scelta: l’utente ha diritto di scegliere il soggetto erogatore del servizio.
  • Partecipazione: al cittadino-utente è garantita la partecipazione alla prestazione del servizio pubblico anche attraverso le associazioni di volontariato e di tutela dei diritti del malato.
  • Trasparenza: al cittadino-utente è data la possibilità di controllo sull’organizzazione disposta per l’accoglienza e l’assistenza, attraverso idonei strumenti.
  • Efficienza ed Efficacia: il servizio deve essere erogato in modo da garantire l’efficienza e l’efficacia. delle prestazioni.